Global Assicurazioni

 
Global Assicurazioni
 

  Homepage  Reclami
 

INFORMAZIONI SULLA PROCEDURA RECLAMI

È possibile presentare un reclamo:

  • A Global Assicurazioni S.p.A - Servizio Segreteria e Funzioni di Staff, agli indirizzi:
    • E-mail: anomalie.reclami@globalassicurazioni.it o segreteriaglobalassicurazioni@pec.creval.it
      Fax: 02-80637435
      Indirizzo: Via Feltre, 75 – 20134 Milano (MI)
      Global Assicurazioni inoltrerà il reclamo all’Impresa di Assicurazione di riferimento, la quale si impegnerà a rispondere entro quarantacinque giorni dal ricevimento. I reclami ricevuti dall’Intermediario Global Assicurazioni e relativi al comportamento proprio o dei suoi dipendenti o collaboratori sono trasmessi senza ritardo dall’intermediario stesso all’Impresa di Assicurazione di riferimento, dandone contestuale notizia al reclamante. In tale caso, il predetto termine di quarantacinque giorni è sospeso per un massimo di quindici giorni, al fine di effettuare le necessarie integrazioni istruttorie.
  • all'Impresa di Assicurazione di competenza recapiti per reclami a imprese di assicurazione

Qualora non dovesse ritenersi soddisfatto dall’esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro da parte dell’impresa entro il termine massimo di quarantacinque giorni (sospeso per un massimo di quindici giorni, nel caso di reclamo riferito al comportamento dell’Intermediario e dei suoi dipendenti e collaboratori), il Contraente può rivolgersi per iscritto tramite e-mail, PEC, fax o posta ordinaria:

  • all’IVASS, Servizio Tutela del consumatore, via del Quirinale n. 21 - 00187 Roma, oppure il reclamo può essere trasmesso tramite fax al numero 06.42.133.206 o tramite Pec: ivass@pec.ivass.it, o tutela.consumatore@pec.ivass.it utilizzando l'apposito modello predisposto per la presentazione dei reclami, disponibile sul sito dell'Autorità al seguente link: http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F2180/Allegato2_Guida%20ai%20reclami.pdf, avendo cura di allegare copia della documentazione relativa al reclamo trattato dall’impresa;
  • alla COVIP – Piazza Augusto Imperatore, 27 – 00186 Roma oppure tramite fax al numero 06.69506.304 o tramite Pec: protocollo@pec.covip.it, per i reclami concernenti l’accertamento dell’osservanza delle disposizioni del Decreto Legislativo 252/2005 e delle relative norme di attuazione, disciplinanti la trasparenza e le modalità di offerta al pubblico delle forme pensionistiche complementari.

In alternativa alla proposizione del reclamo o in caso di mancato o parziale accoglimento del reclamo stesso, il Contraente potrà altresì adire i sistemi alternativi di risoluzione delle controversie, qui di seguito indicati:

  • MEDIAZIONE CIVILE, disciplinata dal D. Lgs. 28/2010, attraverso la presentazione di una istanza all’Organismo di mediazione, iscritto nel registro tenuto dal Ministero della Giustizia (vedi sito www.ministerodellagiustizia.it), scelto liberamente dalla parte tra quelli territorialmente competenti.
  • CONVENZIONE DI NEGOZIAZIONE ASSISTITA, istituita dal D.L. 132/2014, che si instaura tramite invito, di una parte all’altra, a stipulare un accordo con il quale ci si impegna a cooperare lealmente per risolvere la controversia con l’assistenza dei rispettivi avvocati.
  • ARBITRATO, disciplinato dagli artt. 806 e ss. del c.p.c., solo se previsto all’interno del contratto di polizza (nelle condizioni generali), in cui la decisione è demandata a un arbitro unico o a un collegio di arbitri.
  • CONCILIAZIONE PARITETICA, prevista esclusivamente per le controversie in materia di risarcimento del danno da circolazione di veicoli e natanti inerenti somme non eccedenti 15.000 euro.

In ogni caso, resta ferma la possibilità per il Contraente di rivolgersi all’Autorità Giudiziaria, previo assolvimento delle condizioni di procedibilità, individuate nella mediazione civile (ai sensi del D. Lgs. 28/2010) e nella convenzione di negoziazione assistita (ai sensi del D.L. 132/2014).